Iscriviti alla Newsletter!


ecocomics
Pagine Verdi






CHE COS'E' ENERGHEIA

energheia

ENERGHEIA
Prima scuola italiana di formazione per terapeuti esoterici
SEMINARI E CONFERENZE GRATUITI - INGRESSO LIBERO


Sabato 10 MARZO 2012 ore 19.00

presso CENTRO CULTURALE ELSA MORANTE
PIAZZALE ELSA MORANTE
MUNICIPIO XII ROMA EUR


CHE COSE' ENERGHEIA


Questa conferenza di presentazione si svolgerà all'interno di un YOGA OPEN DAY aperto a tutti, nel quale sarà possibile conoscere e soprattutto sperimentare, la pratica della Meditazione attraverso la disciplina del Raja Yoga. Inoltre, sarà presentata ENERGHEIA prima scuola italiana di formazione per terapeuti esoterici.



Energheia è nata nel 1996 fondata da Massimo Rodolfi che ebbi modo di conoscere l'anno precedente quando ebbi l'opportunità di frequentare un suo corso sulla pratica del Raja yoga e della meditazione. Ci arrivai per “caso” e solo dopo compresi che la sofferenza che mi accompagnava era giunta alla giusta maturazione perché potessi cominciare a praticare la disciplina o samyama come dicono in Oriente. Il Raja yoga è disciplina ben rappresentato dal trittico finale dell'ottuplice sentiero indicato dal Buddha, concentrazione, meditazione e unione. Era un periodo molto travagliato nel quale le “certezze” di un tempo cominciavano a cadere, riconoscendo che il periodo degli alibi e delle giustificazioni stava volgendo al termine. Esiste un tempo in cui la fatica può divenire un giogo leggero, un tempo in cui si ha meno paura di perdere e lo sguardo si volge verso ciò che si può conseguire, un tempo nel quale la possibilità di stare meglio diviene concreta. Cominciai a meditare e avvertii subito che la mia percezione stava cambiando e che niente sarebbe stato più come prima, soprattutto andava modificandosi la percezione verso me stesso e l'ambiente circostante. Cominciavo a vedere le cose con occhi diversi, mi sentivo più “centrato”, coglievo aspetti che prima mi sfuggivano e la mia coscienza cominciava un processo di integrazione che mi permetteva una visione più ampia. Tutto questo non diminuiva le difficoltà, semplicemente avevo più voglia di affrontarle e trasformarle in opportunità. Di li a poco sarebbe cominciata Energheia, tre anni intensi di duro lavoro spirituale, che ho affrontato con un po di incoscienza e che ora divenutone insegnante ne apprezzo sempre di più gli strumenti e la loro efficacia. Cercavo concretezza e volevo che i miei pensieri divenissero azione senza ristagnare nel voglio ma non posso, si chiamerebbe anche coerenza. I tre anni della scuola non promettono facili conseguimenti, ormai so bene che cambiare è fatica ed i problemi sorgono proprio quando non la vogliamo fare e ci illudiamo di poterla evitare.

 

Energheia vi potrà dare maggiore stabilità e alla fine del suo percorso una maggiore chiarezza e capacità di discriminare nella vostra vita. A molti sembrerà poco difronte alle iperboli che vengono promesse altrove ma è tanto, perché la scuola non coltiva illusioni o aspettative, la scuola vi darà la forza di affrontare le difficoltà acquisendo amore e con esso la sua capacità di unire. Se vogliamo che le ferite si rimarginino bisogna unire i lembi, bisogna che ciò che ha procurato l'infezione venga alla luce e per fare questo ci vuole forza e amore nell'affrontare ciò che abbiamo agito e di cui non vorremmo pagarne il prezzo. Non esiste punizione, esiste il karma ed il suo impulso ad agire che ti riporta al fatto che ciò che viene lanciato, nel bene e nel male ti ritorna indietro.

 

Prima di ogni cosa bisogna vedere meglio e allora cominciamo a costruire una mente che possa divenire un ponte per l'anima, ma prima dobbiamo dominare le nostre emozioni e la necessità di attenzione che ci imbriglia distorcendo la percezione e facendoci indugiare sui nostri bisogni. Qualcuno disse che è cedendo che si riceve... impareremo quindi a cedere e a fare spazio affinché l'anima possa affermarsi e sedere sul suo trono. Bisogna cominciare a fare silenzio acquietando i tumulti della nostra coscienza, solo in questo modo potremo udire il suono dolce dei mondi superiori. In questo modo cominceremo a comprendere il significato della parola terapeuta, che al di la del parolone, significa riconoscere le forze in gioco orientandole verso il bene comune. Il potere non può mai essere disgiunto dall'amore e dalla sua capacità di unire, altrimenti risulterà distruttivo.

 

Durante la conferenza passeremo in rassegna gli argomenti delle lezioni previste per meglio illustrare il percorso e la sua finalità. Sperimenteremo anche la meditazione e se qualcosa risuonerà non temete forse sarà giunto il momento di cominciare un Sentiero che ci spoglierà di ciò che non serve aiutandoci a nutrire i germogli della nostra anima.


................................................................................................................................

INFO: Graziano Fornaciari 339 8476285
MAIL: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.
INDIRIZZO: c/o Centro Culturale C.O.B.A.S.C.
Via La Spezia, 73  (Zona San Giovanni) ROMA
WEB: www.scuolaenerghia.it

Segui La Foglia


ECO QUIZ