Iscriviti alla Newsletter!


ecocomics
Pagine Verdi






CONCORSO “IMPATTO ZERO!”

PREMIO IMPATTO ZEROCONCORSO “IMPATTO ZERO!”
Aperte le iscrizioni al premio per le buone pratiche di sostenibilità rivolto a realtà del terzo settore e cittadini.


Un concorso per valorizzare le buone pratiche amiche dell’ambiente esistenti sul territorio padovano e insieme per diffondere la cultura della sostenibilità. A promuovere “Impatto Zero!” è Arci Padova, all’interno del progetto “AmbientAzioni”, insieme al Comune di Padova-Assessorato all’Ambiente, con il sostegno di Acegas-APS, Coop Adriatica, Fairtrade Italia e Nuova Grafica e in collaborazione con il Centro Servizi per il volontariato e Legambiente, nella convinzione che scelte di vita, di consumo e di produzione ecosostenibili sono anche strade concrete per costruire una cultura di pace.



Il premio è rivolto ad associazioni, cooperative e altre realtà del terzo settore impegnate in iniziative, progetti e azioni rispettosi dell’ambiente, ma anche a quei cittadini (singoli, nuclei familiari o gruppi di coinquilini che convivono nella stessa abitazione) che ogni giorno, individualmente o in gruppo, compiono gesti responsabili per ridurre la propria impronta ecologica. Perché tante sono le scelte virtuose possibili per limitare lo sfruttamento delle risorse naturali, diminuire l'emissione di sostanze inquinanti e la produzione di rifiuti, contribuire a migliorare la qualità delle relazioni sociali e  rendere più sostenibili i nostri modi di consumare, vivere nelle nostre città, abitare la Terra.

L’iniziativa prende spunto, allo stesso tempo, dall’Anno europeo del volontariato e della Cittadinanza attiva e dall’Anno internazionale delle foreste proclamato dall’Onu, e vuole così evidenziare quale fondamentale contributo abbia finora portato la società civile organizzata nella costruzione di percorsi e modelli di vita, di economia e di consumo in chiave ecocompatibile.

Quattro le aree delle buone pratiche ammesse al concorso:


1) risparmio energetico (energie alternative, efficienza energetica, riduzione dei consumi,…);
2) rifiuti (raccolta differenziata, riduzione dei rifiuti, riuso, nuovi ruoli per materiali di scarto o di scarto, disimballo,...);
3) mobilità sostenibile (car sharing, car pooling, utilizzo di mezzi pubblici, di mezzi non inquinanti o di carburanti alternativi,…);
4) scelte di consumo (autoproduzione, filiera corta, cibo biologico, a km zero e/o di stagione, costituzione di gruppi di acquisto, turismo e ospitalità sostenibili, cultura della pace, cooperazione e solidarietà, commercio equo e solidale, finanza etica, ecc.).


Le candidature pervenute saranno valutate da una commissione costituita ad hoc, che le valuterà considerando in particolar modo l’impatto ambientale e la sostenibilità delle azioni/iniziative/prassi proposte; la loro efficacia in termini di promozione di una cultura della sostenibilità, di miglioramento della qualità della vita sociale, di attenzione alle pari opportunità e ai principi della solidarietà; l’impegno complessivamente necessario per mettere in pratica le prassi; la potenziale loro “esportabilità” ad altre realtà del territorio; infine, l’originalità e la creatività della proposta candidata.

Tre le categorie: Premio Associazioni, Cooperative e Terzo Settore, Premio Cittadini, infine premio eco-originalità, volto a valorizzare un’idea nuova e originale, capace ad esempio di inventare nuove funzioni per materiali di scarto o di recupero o per gli oggetti in disuso, incentivando così modi anche creativi di vivere l’ambiente e l’ecologia.

I vincitori saranno proclamati a Padova domenica 25 settembre 2011, in occasione della Festa provinciale del volontariato e della solidarietà: una data che - coincidenza particolarmente significativa per il progetto - vede anche il 50° anniversario della Marcia per la pace Perugia-Assisi.
La partecipazione è gratuita.

Tutte le modalità di candidatura nel sito www.arcipadova.org;

per info: Associazione Arci Padova, tel. 049-8805533, e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. .

Segui La Foglia


ECO QUIZ