Iscriviti alla Newsletter!


ecocomics
Pagine Verdi






No smoking please...siamo in spiaggia.

sigarette-in-spiaggia

No smoking area.

Quante volte i fumatori incalliti hanno odiato questa scritta tanto amata invece da chi, il fumo, non riesce proprio a tollerarlo…ecco allora che dopo i locali pubblici, una nuova area “condivisa” è stata interdetta al fumo e ai mozziconi di sigaretta: la spiaggia, e in particolare quella di Bibione.


La giunta del Comune di San Michele al Tagliamento in provincia di Venezia infatti, ha varato, durante questa estate, un progetto pilota che prevede mezzo chilometro circa di spiaggia riservato esclusivamente ai non fumatori. Attrezzato con mille ombrelloni a disposizione dei “bagnanti anti-fumo”, la spiaggia riporta un cartellone con uno smile che recita così:

“Gentile ospite in quest’area stiamo testando un’iniziativa per limitare o vietare completamente il fumo in spiaggia. La invitiamo a collaborare e a comunicarci le sue impressioni”.

In realtà, spiegano gli amministratori del comune, più che un vero e proprio divieto di fumo, si parla di un semplice invito alla collaborazione: niente sanzioni quindi, ma la volontà di dare vita ad un progetto più ampio quale quello di una città ad emissioni zero.

Il progetto è assolutamente all’avanguardia, non solo in Italia ma nella stessa Europa: ad oggi infatti, risulta che solo una spiaggia francese abbia adottato una strategia simile.

Anche per questo il vice-sindaco del comune veneziano è fiducioso, ricordando quanto, all’inizio, anche il divieto di fumo dentro i locali pubblici abbia incontrato parecchie porte chiuse. Oggi invece possiamo goderci una serata tranquilla respirando a pieni polmoni: «… speriamo avvenga lo stesso anche per le spiagge, magari non con divieti assoluti, ma già destinare aree ai fumatori e aree ai non fumatori è un compromesso più che sufficiente…».


Giorgia Trabona
Agosto 2011

Segui La Foglia


ECO QUIZ