Iscriviti alla Newsletter!


ecocomics
Pagine Verdi






Perchè l’ultimatum dell’Europa su Malagrotta?

discarica roma novità giugno 2012L’Unione Europea chiede di mettere in regola le discariche del Lazio - e in particolare quella romana - con le norme Ue sul pretrattamento dei rifiuti solidi urbani, entro agosto 2012.


Nel giugno 2011 la Commissione Europea aveva inviato una prima lettera di messa in mora per la mancata adempienza alle normative, chiedendo spiegazioni sulla gestione di Malagrotta, ma le risposte e i risultati non hanno convinto la Commissione.



Lo scontro è sul concetto, fondamentale, di “pretrattamento sufficiente” dei rifiuti destinati alla discarica vera e propria. I rifiuti, infatti, devono essere trattati prima di essere interrati, sottoponendoli a processi fisici, termici, chimici, o biologici, inclusa la cernita, miranti a ridurne il volume o la natura pericolosa, a facilitarne il trasporto e favorirne il recupero.


Per quanto riguarda, dunque, Malagrotta vengono rilevate contraddizioni tra capacità di trattamento meccanico-biologico e quantitativo di rifiuti prodotto. Visto che le strutture di pretrattamento hanno una capacità inferiore alla quantità di rifiuti prodotta, secondo la Commissione europea «un rilevante quantitativo di rifiuti viene interrato senza subire un adeguato pretrattamento».


Sarà vero? E, in caso, saremo ancora una volta costretti a pagare con soldi pubblici anche questo insuccesso e l’incapacità dei nostri amministratori?


Giovanna Miano

GIUGNO 2012




Segui La Foglia


ECO QUIZ