Iscriviti alla Newsletter!


ecocomics
Pagine Verdi






L’orto ovunque si può! Consigli utili per coltivare

In attesa che la città si popoli di orti pubblici e che vengano impiantati orti verticali a costeggiare le palazzine di Roma, possiamo iniziare ad allenarci con un piccolo orto casalingo aggiungendo al solito basilico annuale qualche altra piantina.


Aprile è l’ultimo mese, prima del caldo estivo in cui si può impiantare una coltivazione, di seguito vi riporto alcuni consigli utili per realizzare un piccolo orto nel vostro giardino, nel vostro terrazzo o addirittura sul vostro balcone.



L’esposizione. Qualsiasi luogo, anche se molto piccolo, che abbia un’esposizione a sud sud-est può accogliere un orto.


Cosa coltivare. Una fioriera da balcone, da un metro per 50, può dare buoni frutti. In questo periodo potete piantare quasi tutto, scegliete le piantine già pronte se siete alle prime armi, in una fioriera potete mettere le piantine che rimangono basse: insalate, basilico, sedano e frutti di bosco mentre in un altra le piante medie come melanzane e peperoni, in vasi a parte con dei sostegni per rampicarsi coltivate pomodorini e fagiolini che danno una grande soddisfazione.


Gli attrezzi necessari. Vasi (meglio se di terracotta), sottovasi, guanti, palette, forbici, annaffiatoio.


La terra e il concime. Questo è un aspetto fondamentale che non va trascurato, la terra migliore per la coltivazione in vaso è leggera, con un ph acido (6-7) e ricca di sali minerali, poichè non vi trovate a terreno aperto è fondamentale riconcimare il terreno ogni due mesi con il compost o con il letame di bovino asciutto (maturo) per non farlo impoverire.


L’innaffiamento. Le piantine interrate nella vaschetta ad una distanza di 15 cm, hanno bisogno di acqua per crescere, il momento migliore per innaffiare è dopo il tramonto in modo da lasciare tutta la notte per assorbire il nutrimento, se potete filtrate l’acqua con una brita, in modo da impoverirla di calcio.


Il raccolto. Se tutto procede per il verso giusto le piante faranno tutto da sole, cresceranno rigogliose tanto da doverle spuntare per farle respirare ed aspettare che il frutto sia maturo da cogliere per portarlo a tavola.


Michela Graziani

APRILE 2012

Segui La Foglia


ECO QUIZ