Iscriviti alla Newsletter!


ecocomics
Pagine Verdi






Stickwork: l'arte di modellare la natura

natural landscape


Patrick Dougherty è conosciuto per le sue naturali sculture senza tempo.  Le sue opere, chiamate da lui stesso Stickwork, sono fatte principalmente da rametti tessuti insieme; ogni scultura è un progetto che si sviluppa in circa tre settimane di lavoro dove Dougherty e il suo gruppo di volontari creano con cura degli ambienti fatti di un groviglio di materiali naturali. La stessa materia organica di cui sono fatti nel tempo si disintegra ritornando ad essere parte del paesaggio. 



In un' intervista con Dougherty per il New York Times, Penelope Green discute il suo lavoro e l'origine del suo interesse per ciò che è indicato come Stickwork. Patrick Dougherty ha realizzato più di 200 sculture nei 25 anni di vita del progetto Stickwork.  La sua opera è iniziata quando aveva 28 e lavorava nella gestione dell'ospedale e del dipartimento di salute dell' Air Force, allora decise di acquistare un terreno i di costruirvi un'abitazione con i materiali trovati direttamente sul luogo.  Raccogliendo i rami caduti, le rocce e il legno vecchio, Dougherty fu in grado di costruire la sua casa, in cui ancora oggi vive con sua moglie e suo figlio. A 36 anni, Dougherty decise di tornare a studiare frequentando la scuola di arte e scultura presso l'Università del North Carolina. Il suo interesse verso quello che la natura ha da offrire lo portò a sviluppare le sue intricate sculture. Ogni scultura è diversa dall'altra e questo dipende molto dal sito in cui si trova a svilupparla.  Ogni progetto è diverso e questo dipende dai volontari che vi partecipano.


dougherty


L'opera Just Around the Corner evoca le antiche abitazioni che potrebbe avere una volta occupato questo sito.  I cinque elementi simili a capanne sono costruiti nella siepe come se essi stessi sostengano il peso degli alberi, di primo impatto sembrano case costruite nei tronchi piuttosto che rametti tessuti insieme.  Sul sito, l'installazione si sviluppa perpedicolarmente rispetto ai negozi sulla strada principale adiacente, creando un forte contrasto tra l'architettura contemporanea urbana al di là della siepe e questa costruzione che trae ispirazione dall'antichità diventando un'opera senza tempo.


dougherty


L'opera Close Ties è stata ispirata nella forma e nella funzione dagli antichi cerchi di pietre di Calanis in Scozia.  Gli alberelli di salice sono stati intessuti in primarie forme di pietra creando un punto di raccolta centrale del tutto simile all'originale.  I cerchi erano noti come punto di incontro di cerimonie e feste pubbliche, proprio nello spirito di questa tradizione, il lavoro è stato celebrato nella primavera successiva con un festival di musica e danza.  La scultura venne bruciata durante la festival per festeggiare.


dougherty


Nella scultura Call of the WindDougherty non si riferisce all'omonimo lavoro di Jack London, ha invece scelto la frase per le sue implicazioni: "Sono interessato nel nostro rapporto con il mondo naturale e a come l'idea di "selvaggio" sembra essere cambiato da un concetto di "uomo contro gli elementi" ad una discussione di fragilità della natura a fronte dell'inquinamento, del riscaldamento globale, e dell'estinzione di alcune specie".  La scultura mostra delle giare che rappresentano degli elementi familiari di un giardino,  trasformate dalla natura e dalla stesso materiale in forme selvatiche.


Michela Graziani

GENNAIO 2013



Segui La Foglia


ECO QUIZ